Aprilia: conferenza sulla disabilità infantile, impatti e strumenti

Domenica 3 aprile, dalle 9 alle 13 all’interno della sala consiliare Luigi Meddi del Comune di Aprilia, si parla di disabilità infantile. Organizzato dal Rotary Club di Aprilia e Cisterna, con l’adesione del Club per l’UNESCO di Terracina il patrocinio del Comune di Aprilia, ed in collaborazione con le Associazioni Il Senso della Vita, Compagnia del Sapere e la Fondazione Futura Onlus, è in agenda un convegno che ponte l’accento su tre delle principali tematiche legate alla disabilità.
Si comincia con il rapporto fra scuola e disabilità: la Disabilità Intellettiva (DI) e il Disturbo dello spettro autistico (ASD) sembrano riguardare circa il 2% della popolazione. In Italia, un bambino su 77 fra i 7 e i 9 anni soffre di Disturbi dello spettro autistico, con un’incidenza maschile di 4,4 ad 1. La famiglia spesso si sente sola a gestire le diverse forme del disturbo, che si manifesta nel primo ciclo scolastico, lasciando alla scuola la gestione di quella che sta diventando una vera e propria emergenza. A seguire, un focus sull’associazionismo e il ruolo del terzo settore in tema di supporto alle famiglie. Per finire, si parlerà dell’aspetto burocratico, dalla tutela legale al riconoscimento dell’invalidità.

Nel corso della mattinata sarà inoltre presentato il manuale “Guida pratica per la tutela delle disabilità infantili,” realizzato dalla Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale, la Società Italiana di Pediatria e la ONLUS “Il Senso Della Vita”. Il volume contiene informazioni preziose e puntuali su come affrontare le problematiche legate alla disabilità dei bambini da 0 a 14 anni.

L’incontro di domenica, sarà infone l’occasione per presentare l’attivazione di uno sportello di informazioni a disposizione dell’utenza comunale, presidiato da personale messo a disposizione dal Rotary Club Aprilia-Cisterna, lo sportello sarà il ponte fra la famiglia e le strutture socio-sanitarie specifiche. La partecipazione al convegno è libera, nel rispetto delle normative anti-Covid vigenti.